30 agosto 2008

Federica Garcia Lorca - Da "Poema del cante jondo" (Per "cante jondo" si intende una accezione di "cante flamenco", dotato di particolare profondità epressiva.
EL SILENCIO
Oye, hijo mio, el silencio.
Es un silencio ondulado,
un silencio,
donde resbalan valles y ecos
y que inclina las frentes
hacia el suelo.

IL SILENZIO

Ascolta, figlio, il silenzio

E' un silenzio ondulato

un silenzio,

dove scivolano valli ed echi

e che piega le fronti

al suolo.

22 agosto 2008

IO E LA MONTAGNA....





Amo la montagna, per svariate ragioni, la frequento da quando sono piccola, prima con i miei genitori durante l'estate e l'inverno, poi con gli amici da grande, per bellissime ed indimenticabili settimane bianche. Ho conosciuto, poi, il mio futuro marito in montagna a Padola, un posto bellissimo della Valcomelico al confine con l'Alto Adige e Val Pusteria.


Per noi, abitanti del Veneto e Friuli sono sempre state facilmente raggiungibili le più belle località della Val di Fassa, Val Pusteria , Val Badia per citarne alcune, fantastiche per compiere vacanze sia invernali che estive, a mio parere. Ho apprezzato anno dopo anno questo ambiente, che ormai frequento annualmente per più volte all'anno, per motivi affettivi, e non smette mai di sorprendermi: nei colori nei profumi nelle suggestioni che sa donare a seconda delle stagioni.



La vacanza in montagna mi permette di riprendere contatto con la mia interiorità e di rilassarmi, lasciare fuori le rotture e frustrazioni della vita quotidiana, e credo sia un sentire comune a molti. Non ha importanza se si rivedono i paesaggi così tante volte ammirati, perchè credo ti possano comunicare sensazioni ogni volta differenti.
Mi piace molto camminare per i boschi, ce ne sono di bellissimi nelle vicinanze di Padola, primo fra tutti quello del Chiaurì, che parte dalla strada che conduce alle Terme di Valgrande ed arriva al passo di MonteCroce Comelico, che segna il confine con l'Alto Adige. Sono i profumi ed i suoni che ti accompagnano dolcemente nella camminata ad attrarti, non li si sente così di sovente, così da avvicinarti ai ritmi della natura una volta di più, per non farti dimenticare che veniamo da lì.
Amo osservare le piante ed i funghi, anche se non li so riconoscere tutti, e devo dire che quest'anno se ne sono visti tanti e di diverse specie.
Ho fatto delle bellissime gite, alcune su percorsi già conosciuti, tipo l'escursione al rifugio Locatelli, partendo dal rifugio Fondovalle in Val Fiscalina. Una volta arrivati in cima si può ammirare uno dei più bei paesaggi dolomitici: le Tre Cime di Lavaredo.Un'escursione al rifugio Fonda Savio (partendo dal lago di Misurina); una bellissima gita in bicicletta da San Candido, Val Pusteria, a Lienz (Austria) con rientro in treno; una passeggiata alla malga Aiarnola (partendo da Padola); un'escursione al monte Quaternà, dalle cui pendici si può ammirare un bellissimo panorama delle cime del gruppo Pòpera e della Croda Rossa di Sesto, sulla via del ritorno si può sostare alla malga Nemes (Nemes Hutte) dove ci si può rallegrare con una buona fetta di strudel casalingo e na buona birra al lievito (Hefe Weizen).
Sono innumerevoli i percorsi ed itinerari da raccontare compiuti negli anni, alcuni ripetuti per il gusto di ripercorrere sentieri conosciuti e senza grosse difficoltà, altri più impegnativi ma gratificanti e sarò ben lieta di portarvene a conoscenza nei miei prossimi excursus "montanari".

Ollalaliuuu.......!

Follow by Email

Lettori fissi